Come scegliere una Soundbar

Il problema: le nuove Tv hanno un suono pessimo! La soluzione: la Soundbar

Hai acquistato un fantastico TV sottilissimo? Probabilmente ha spazio solo per un altoparlante piccolissimo all'interno. E forse un piccolo altoparlante va bene per un telefono cellulare o un tablet, ma se stai guardando un film degli Agengers sul tuo nuovo fantastico televisore 4K HDR con una tecnologia dell'immagine mozzafiato, vorrai ascoltare un audio che sia ugualmente coinvolgente... E una buona soundbar si prenderà cura di questo. Dopotutto, è il suo lavoro: rendere il tuo televisore fantastico, in particolare per quanto riguarda i dialoghi.

Ci sono tantissime soundbar sul mercato in questo momento, e sebbene alcune siano eccellenti, altre non lo sono altrettanto. E per quanto riguarda le funzionalità, ogni soundbar è diversa e ci sono delle caratteristiche a cui devi prestare attenzione. Ci sono abbastanza ingressi HDMI per gestire tutti i tuoi dispositivi? E il Bluetooth per garantire lo streaming di musica? Sì, ci sono molte opzioni, e sì, siamo qui per aiutarti. Abbiamo scritto questa guida all'acquisto della soundbar per aiutarti a scegliere quella giusta per te, per la tua TV e per la tua stanza, quindi facciamolo.

6 dettagli da considerare quando si acquista una soundbar:

  1. Dove sarà collocata?
  2. Quale potenza ti serve?
  3. Attivo vs passivo
  4. Quanti canali devono esserci nella soundbar
  5. Di quali connessioni hai bisogno?
  6. Come controllerai la soundbar?

Per chi ha fretta

Non hai molto tempo da dedicare alla lettura di questo articolo? Sei di fretta? Ecco le cose più importanti da sapere (o fare) prima di acquistare una soundbar:

  1. Scegli una soundbar con 3 o più canali, come minimo. Ci sono ancora soundbar a 2 canali e non sono altro che mini stereo camuffati. Con 3 o più canali, puoi simulare il suono surround per un'esperienza più coinvolgente.
  2. Scegli una soundbar attiva. Le soundbar attive sono dotate di amplificatori incorporati (le soundbar passive no). Diciamo che ne vale la pena, soprattutto se stai cercando di risparmiare spazio o desideri una soluzione 2 per 1.
  3. Considera dove vuoi posizionare la soundbar. Sarà appesa al muro o appoggiata su un tavolo? Esteticamente parlando, la tua nuova soundbar non dovrebbe essere più larga della tua TV. E in un mondo perfetto, che sia appesa a una parete o appoggiata su uno scaffale, il posto perfetto per la tua soundbar è centrato sotto o sopra la tua TV. Assicurati solo di avere abbastanza spazio!
  4. Presta attenzione alla connettività. La maggior parte delle soundbar è abilitata per Wi-Fi e / o Bluetooth, quindi puoi facilmente riprodurre musica in streaming da qualsiasi computer, telefono o tablet, rendendo anche la tua soundbar uno stereo. E controlla la commutazione HDMI, che semplifica il cambio delle sorgenti audio senza dover reindirizzare i cavi HDMI.
  5. Acquista la tua nuova soundbar da un rivenditore autorizzato. Fallo e otterrai la garanzia, l'assistenza e il supporto del produttore. Se hai deciso di acquistarla online verifica le referenze del venditore (i commenti e le valutazioni dei clienti) e non dimenticare di controllar ela politica dei resi e il diritto di recesso, certo acquistando su grandi catene o su amazon dovresti essere più tutelato.

Vale la pena di acquistare una soundbar?

La maggior parte delle persone acquista soundbar perché semplicemente non ha lo spazio per un vero impianto home theater surround. Le soundbar sono sottili, salvaspazio a basso profilo. Il vero suono home theater è disponibile in molte varianti, ma in genere, l'audio home theater richiede un amplificatore separato e almeno 5 altoparlanti (uno centrale, uno sinistro, uno destro, due posteriori) e un subwoofer. (Il tutto, in genere, costa più di una sola soundbar.)

Il punto? Se hai lo spazio e il budget, potresti prendere in considerazione un autentico suono home theater perché è sorprendente in tanti modi. Mettiamola in questo modo: se una buona soundbar migliora di 100 volte l'audio della TV, un vero home theater migliora l'audio della TV e l'esperienza complessiva di 10.000 volte. Ma se stai solo cercando una soluzione semplice, una soundbar sarà un definitivo aggiornamento dell'audio della tua TV.

Cos'è una soundbar?

Una soundbar è una barra lunga e sottile di forma rettangolare piena di altoparlanti e un sacco di magia tecnica. Una buona soundbar fa per i dialoghi ciò che un buon paio di occhiali fa per rendere le cose cristalline. Il risultato: le voci arrivano nitide e distinte e anche i dialoghi sussurrati possono essere ascoltati chiaramente. E poiché le soundbar sono larghe proiettano il suono più lontano (sinistra e destra) e in una certa misura si avvicinano per un vero effetto home theater.

Per quanto riguarda dove vanno collocate, le soundbar

  1. si montano al muro sotto la TV,
  2. sono appoggiate davanti alla TV se la TV è su un tavolo,
  3. sono appoggiate su uno scaffale sotto o sopra la TV se la TV è in un sistema di scaffalature.

Molte soundbar più recenti vengono fornite con un subwoofer wireless separato e il suoni bassi extra completano l'esperienza.

Cosa considerare quando si acquista una soundbar.

I 6 dettagli più importanti da tenere sotto controllo.

  1. Dove sarà collocata?
  2. Quale potenza ti serve?
  3. Attivo vs passivo
  4. Quanti canali devono esserci nella soundbar
  5. Di quali connessioni hai bisogno?
  6. Come controllerai la soundbar?

Dove sarà collocata?

Il luogo in cui metti la TV e quanto spazio hai intorno alla TV può determinare quale tipo (soundbar o sound base) funzionerà meglio per te e il tipo influenzerà il luogo in cui lo posizionerai. Le soundbar sono più versatili quando si tratta di installazione: sono fatte per essere appese al muro o per sedersi sotto (e davanti) la TV. Vale anche per tutte le soundbar: la configurazione è semplice. Se la tua TV è su un tavolo o una credenza, posiziona la soundbar sullo stesso tavolo, direttamente sotto lo schermo. (Assicurati solo di avere abbastanza spazio tra la parte inferiore della TV e il tavolo - controlla le specifiche della soundbar e misura l'area prima di acquistare.) Se la tua TV è montata a parete, monta la soundbar sul muro direttamente sotto di essa. Alcune soundbar sono persino dotate di kit di montaggio per rendere l'installazione fai-da-te un gioco da ragazzi.

Spesso ci viene chiesto se puoi inserire una soundbar sopra una TV. La nostra opinione? Sì, puoi farlo se questo è l'unico posto che hai a disposizione ... ma non suonerà altrettanto bene. Tuttavia, sarà migliore degli altoparlanti integrati della tua TV.

Mettere una base sonora sotto la TV (a cui appartiene) solleverà la TV di alcuni pollici. Forse è banale, ma è meglio che tu lo sappia ora in modo da poter misurare lo spazio che hai a disposizione.

Alcune soundbar hanno un aspetto piuttosto nitido, alcune sono molto sottostimate per mimetizzarsi meglio e alcune sono appositamente realizzate per televisori specifici in modo che si abbinino magnificamente. Se vuoi seguire questa strada, controlla se il produttore della tua TV costruisce soundbar progettate per il modello che hai. Alcuni televisori 4K di Sony, ad esempio, sono bellissimi con le loro soundbar a basso profilo.

Che dimensione dovresti avere per la soundbar?

Esteticamente parlando, la tua nuova soundbar non dovrebbe essere più larga della tua TV e, in un mondo perfetto, entrambe hanno la stessa identica larghezza per un aspetto uniforme. Tuttavia, puoi tecnicamente accoppiare una soundbar con TV di qualsiasi dimensione. Quindi, quando si tratta di dimensioni, usa la tua discrezione. Assicurati solo che la tua TV abbia la giusta connettività per collegare la tua nuova soundbar, soprattutto se la tua TV ha 8 anni o più.

Cosa sono le soundbar attive o passive e perché è importante?

Passivo significa che la soundbar non ha un amplificatore di potenza integrato e quindi richiede un ricevitore o un amplificatore per funzionare. Tuttavia, hanno altoparlanti migliori e altoparlanti migliori significano un suono migliore. Di conseguenza, una soundbar passiva ti costerà un po 'di più e dovrai collegare più componenti insieme. Avrai anche bisogno di una connessione subwoofer tradizionale se desideri bassi extra.

Attivo significa che la soundbar è dotata di amplificatori integrati che alimentano tutto, così come processori di canale che separano i diffusori sinistro, destro e centrale nella soundbar. Quindi, nessun ricevitore aggiuntivo da collegare (o acquistare), più meno cavi con un dispositivo all-inclusive.

Il nostro consiglio: se stai cercando di aggiornare semplicemente l'audio della tua TV, scegli una soundbar attiva. Le soundbar passive sono più adatte per installazioni personalizzate (ad esempio, se desideri che la soundbar scompaia come parte della TV o desideri un sistema Dolby Atmos completo).

Cosa sono i "canali" della soundbar e quanti ne ho bisogno?

Pensa ai canali come sorgenti sonore o singoli altoparlanti. La maggior parte degli spettacoli e dei film in questi giorni offre 5 diversi canali audio (e in alcuni casi, più per il suono surround) incorporati digitalmente: centro, sinistra, destra, più due nella parte posteriore (posteriore sinistra e posteriore destra). Ciò che rende una soundbar diversa da una tipica configurazione home theater: tutti i canali / altoparlanti sono contenuti in un'unica unità.

Quindi:

  • Barra audio a 2 canali: 2 altoparlanti: sinistro e destro.
  • Soundbar a 3 canali: 3 altoparlanti: centrale, destro e sinistro.
  • Soundbar a 5 canali: tutti e 5 gli altoparlanti sopra menzionati: centrale, destro, sinistro e due posteriori. (I sistemi a 5 canali sono lo standard home theater da quasi 20 anni.)
  • Barra audio a 7 canali: 7 altoparlanti. In sostanza, 7 canali sono gli stessi di 5 canali con un bonus: dividendo le informazioni sui canali surround e posteriori in 4 canali, ottieni 7 in totale. (Lo standard più recente e migliore.)
  • Soundbar Dolby Atmos: questa è il Santo Gral delle Soundbar a 5 o 7 canali. Ciò che lo rende diverso: altoparlanti che sparano verso l'alto situati nella barra del suono, che riflettono il suono sopra di te per un palcoscenico tridimensionale amplificato. Quindi, quando vedi numeri di canale come 5.1.2 o 7.1.2, il terzo rappresenta gli altoparlanti Dolby Atmos che sparano verso l'alto (il primo è per il numero di canali tradizionali e il secondo è per un subwoofer). Questa soundbar funziona al meglio in stanze con soffitti piatti alti fino a 3 metri, realizzati con materiale duro e riflettente.

Conclusione: quindi alla domanda "di quanti canali hai bisogno?" Più sono, meglio è ... e migliore e più coinvolgente è l'esperienza.

Di quali connessioni ho bisogno?

Le soundbar più recenti di oggi sono dotate di una varietà di opzioni di connettività e più di un modo di fare le cose. Alcuni collegamenti chiave da tenere d'occhio:

Così facile. Basta collegare la soundbar all'ingresso del canale di ritorno audio (ARC) della TV con un cavo HDMI e il gioco è fatto. L'HDMI è particolarmente utile per le soundbar multicanale.

Connettività wireless

Vuoi la possibilità di riprodurre in streaming l'audio direttamente dalla tua soundbar o tramite il tuo telefono o tablet? Ecco cosa cercare:

  • Bluetooth: molte soundbar oggi sono dotate di Bluetooth integrato, che semplifica lo streaming di musica da computer, smartphone e tablet.
  • Wi-Fi: ci sono soundbar wireless, fornite con Wi-Fi in modo che possano saltare sulla rete Internet di casa tua e riprodurre in streaming praticamente qualsiasi cosa da qualsiasi luogo (Spotify, TIDAL, Pandora, lo chiami).
  • Un cavo patch ottico offre una connessione solida e ottimale tra la TV e la soundbar. È anche una delle connessioni più facili, semplici e affidabili disponibili. Tuttavia, non ha la larghezza di banda per trasferire un segnale 5.1.
  • Ingressi USB: Normalmente, gli ingressi USB sono inclusi solo per gli aggiornamenti del firmware. Ma la maggior parte degli aggiornamenti della soundbar oggi vengono effettuati tramite aggiornamenti software. Diciamo che non ne hai bisogno, a meno che tu non stia cercando di collegare una chiavetta USB con i tuoi brani.

Una buona soundbar wireless può svolgere il doppio compito di uno stereo (come Sonos Arc o Beam). Ascolta la musica in streaming direttamente dal tuo computer, telefono o tablet e passa dalla sala TV a Party City.

Come controllerò la soundbar?

Un nuovo device... significa che devi usare ancora un altro telecomando? Sì e no. Cosa significa? Sì, il tuo nuovo dispositivo verrà fornito con il proprio telecomando, ma di solito puoi programmare il tuo telecomando TV esistente per funzionare anche con la tua soundbar. (Un tavolino pieno di telecomandi? Lo odiamo tutti. Puoi seguire una delle guide online per impostare in un unico telecomando anche la gestione della tua soundbar

Alcune soundbar sono inoltre dotate di un'app mobile gratuita, quindi puoi utilizzare il tuo dispositivo tramite telefono o tablet.

Domande frequenti

Puoi aggiungere altoparlanti a una soundbar?

La maggior parte delle soundbar ha una funzione chiamata "audio cinema" o "audio movieplex" (o semplicemente "suono surround virtuale"), che secondo i produttori imita il vero suono home theater. Realtà: tutto ciò che fa è aggiungere un po "di ritardo digitale", una specie di eco frazionata (simile al riverbero). Questo non equivale all'autentico suono home theater, ma fa sembrare che tu fossi in una stanza più grande. Certo, alcuni sono fantastici, ma devi pagare un extra.

È possibile utilizzare una soundbar come altoparlante centrale?

In alcuni casi si può, in altri no, ma non lo consigliamo. Tecnicamente parlando, sebbene una soundbar passiva possa essere potenzialmente utilizzata come altoparlante del canale centrale, non è progettata per quello scopo.

Quali marche dovresti acquistare?

Ci sono molti marchi che costruiscono soundbar di qualità (compresi grandi come Bose, Sony, Sonos, Klipsch e Yamaha). Non sottovalutare neanche le marche meno conosciute, leggi le recensioni degli utenti e valuta le prestazioni tecniche e la connettività per giudicare correttamente una soundbar.